Iscriviti a mipiacemifabene ;-)

Facebook

martedì 17 maggio 2016

Muffin Sugarfree (La colazione Ideale)


Buongiorno :-) Sono reduce da un tour di presentazioni piuttosto impegnativo… Appena rientrata dal Salone Internazionale del Libro di Torino, dove ho presentato “Più ricette sane meno ricette mediche” edito da Macro. Viaggiare e spostarsi frequentemente da una città all’altra è stancante ma è sempre bello ritrovarvi e scoprire il vero volto delle persone con cui di solito scambio impressioni sul blog e sui Social, vi ringrazio per l’affetto che mi dimostrate in ogni occasione. Ringrazio anche i ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Torino che hanno preparato alcune ricette tratte dal mio libro per offrirle ai partecipanti. Insomma è vero, accuso una buona dose di stanchezza ma la gratitudine mi ristora e c’è da dire che non sono mai abbastanza stanca quando si tratta di cucinare; così appena tornata a casa ho pensato di preparare dei nuovi muffin vegan, filo macrobiotici e senza zucchero, principalmente per fare colazione al mattino. Condivido volentieri sperando di fare cosa gradita... Mipiacemifabene ;-) Ecco tutti gli ingredienti nel dettaglio



Ingredienti per circa 10 muffin:
250 g di farina semintegrale tipo 1
100 g di uvetta ammollata in acqua tiepida per 30 minuti e asciugata
1 cucchiaio di semi di chia o semi di lino 
1 bustina di lievito base di cremortartaro 
1 pizzico di sale marino integrale
1 pizzico di vaniglia 
1 pizzico di semi di anice
La scorza di 1/2 limone bio
2 cucchiai di marmellata senza zucchero (per me di ciliegie) 
200 g di acqua (se preferite un sapore più dolce potete sostituirla con succo di mela limpido al naturale o latte di riso) 
40 g di olio di riso (o altro olio leggero bio; girasole, mais, vinaccioli)

Procedimento: 

Miscela prima gli ingredienti secchi poi aggiungi quelli liquidi, mescola e trasferisci negli stampi da muffin un cucchiaio di impasto. Cuoci per 25 minuti in forno statico a 180°. Spolvera la superficie con un po' di vaniglia in polvere. Sono molto più buoni il giorno dopo! Il primo giorno possono essere conservati in un contenitore o all'interno di un sacchetto gelo a temperatura ambiente, in seguito è meglio spostarli nel frigorifero. Si conservano bene per 4 giorni circa. Possono essere anche surgelati e tirati fuori la sera per ritrovarli la mattina seguente come appena sfornati! Fare colazione al mattino con i muffin sugarfree Mipiacemifabene ;-) Prima di salutarvi, vi lascio un paio di foto scattate a Torino...

Foto tratta dal mio profilo Instagram federicagif "Faccia di una che sa la risposta" Stand Rai, cabina Rischiatutto.
Salone Internazionale del Libro di Torino

Foto tratta dal mio profilo Instagram federicagif "I miei dolci senza zucchero preparati dai ragazzi dell'Istituto Alberghiero". Salone Internazionale del Libro di Torino

Ciao, alla prossima ricetta! Federica :-) www.mipiacemifabene.com Puoi trovarmi anche su facebook Twitter youtube per vedere tutte le mie video ricette :-) e su Instagram Grazie! :-D

venerdì 6 maggio 2016

Cotoletta di Miglio


Buongiorno :-) Oggi voglio lasciarvi questa ricetta davvero facilissima che ha conquistato anche mio figlio che non è affatto amante del miglio e mi supplica sempre di evitare di portarlo in tavola. La presentazione però, seppur nella sua semplicità ha catturato la sua curiosità, così al primo assaggio ne è rimasto conquistato. Il miglio è un delizioso cereale senza glutine, ottimo dal punto di vista nutrizionale e perfetto per la preparazione di polpette o burger perché, contenendo naturalmente lecitina, aiuta a tenere uniti gli impasti anche in assenza di uova. Inoltre è ricco di ferro e aiuta a mantenere basso il livello di colesterolo cattivo, è adatto a chi soffre di celiachia e a chi accusa bruciore di stomaco ed è alla ricerca di un rimedio naturale. Insomma non ci sono più motivi per non mangiarlo anche perché è davvero buono! Il miglio decisamente Mipiacemifabene ;-) Io lo adoro tostato in forno o rosolato in padella è perfetto per le ricette del recupero, se ne rimane un po' in frigo lessato, il giorno dopo potrete riutilizzarlo aggiungendo nuovi ingredienti, impastandolo e conferendogli nuova forma. Ora però passiamo all'azione!



Ingredienti:
150 g di miglio
450 g di acqua di fonte
1 cipolla piccola tritata
Erbe aromatiche a piacere (io ho utilizzato erba cipollina, timo, rosmarino)
Paprica affumicata qb
Sale marino integrale qb
Farina di mais fioretto qb
Olio evo qb
Pepe qb

Procedimento:

Lava il miglio sotto l'acqua corrente in un colino a trama fitta. Scolalo poi trasferiscilo in un pentolino, aggiungi l'acqua, un pizzico di sale, la cipolla e porta a bollore poi abbassa il fuoco al minimo, copri con un coperchio e continua con una dolce cottura. Il miglio sarà pronto in 20-25 minuti e alla fine, dovrà avere assorbito tutta l'acqua. A questo punto puoi aggiungere le erbe aromatiche, la paprica e mescolare. Attendi che il cereale diventi tiepido e lavorabile ma non freddo del tutto, poi forma delle piccole "cotolette" e passale nella farina di mais fioretto leggermente salata. Versa un goccio di olio in una larga padella antiaderente dal fondo spesso e fai rosolare bene da entrambi i lati. Servi con fettine di limone e se vuoi per i più piccoli con un po' di ketchup autoprodotto preparato senza zucchero con concentrato di pomodoro, succo di mela al naturale, aceto di mele e un pizzico di curry e paprica. La cotoletta di miglio... Mipiacemifabene ;-) Ciao, alla prossima ricetta! Federica :-) www.mipiacemifabene.com Puoi trovarmi anche su facebook Twitter youtube per vedere tutte le mie video ricette :-) e su Instagram Grazie! :-D

giovedì 5 maggio 2016

Crema di Riso Macrobiotica

Buongiorno :-) Non so se capita anche a voi ma a volte in primavera il riposo notturno è un po' disturbato... Sicuramente il cambio di stagione può contribuire ma nel mio caso l'elemento principe di disturbo è stata una pizza mangiata troppo tardi e probabilmente preparata con quelle che chiamano "farine di forza"... Fatto sta che stanotte la sete l'ha fatta da padrona, il mio letto sembrava un deserto e mi sono girata e rigirata come una cotoletta (veg) sul pangrattato... Ieri sera già sospettavo che la mia digestione non sarebbe stata facile, così ho messo a bagno il riso integrale per il mio risveglio, infatti non c'è niente di meglio di una crema di riso quando ci si sente un po' sottosopra, è una di quelle cose che mi rimette al mondo. In realtà oggi avevo in previsione di pubblicare un'altra ricetta ma visto che questa in particolare mi aiuta a stare meglio desidero condividerla con voi nel caso ne abbiate bisogno. Un po' di castità a tavola ogni tanto giova ma, come sottolineo spesso sul mio blog e come dice la parola stessa mipiacemifabene, si può mangiare bene a 360° senza privarsi del gusto! Dovete sapere che la crema di riso può essere gustata neutra oppure la si può proporre in versione dolce o salata, l'importante è partire da una nobile materia prima, quindi procuratevi un buon riso integrale biologico o biodinamico e andiamo nei dettagli...


Ingredienti per 4 porzioni:
• 150 g di riso integrale bio
• 950 g di acqua possibilmente di bottiglia (se preferite partire da una base più dolce potete fare metà acqua e metà succo di mela limpido al naturale o latte di riso)
• 1 pizzico di sale marino integrale

Ingredienti per la versione salata:
• 1 cucchiaino di miso 
• 1 cucchiaio di sesamo al naturale o tostato o in alternativa 1 cucchiaino di gomasio

Ingredienti per la versione dolce:
• 2 albicocche secche (in alternativa 2 prugne, 2 datteri, 1 cucchiaio di uvetta o altra frutta non dolcificata a piacere)
• 1 cucchiaio scarso di nocciole tostate intere o tritate (in alternativa mandorle, noci, anacardi, semi di girasole, di zucca, sesamo o altri semi a scelta)
• Vaniglia qb (in alternativa cannella)
• La scorza grattugiata di limone bio qb

Procedimento:
Lava bene il riso in un colino a trama fitta, scolalo bene poi aggiungi l'acqua e lascialo riposare dalle 4 alle 8 ore. Se utilizzi il succo o il latte di riso e la temperatura è abbastanza calda tipo in estate, copri con una pellicola e riponi nel frigo. Trascorso il tempo trasferisci il riso e l'acqua in una pentola a pressione, aggiungi il sale, chiudi col coperchio, porta a pressione, abbassa il fuoco al minimo e cuoci per 45 minuti. A cottura ultimata setaccia nel passaverdura o se non hai particolari difficoltà a digerire le fibre, frulla a immersione fino ad ottenere una consistenza vellutata. Distribuisci la crema di riso in 4 ciotole. Puoi consumarla sia calda o tiepida (ottima per lo stomaco al mattino) oppure fredda, quando avrà raggiunto la consistenza simile a quella di un budino. Si conserva in frigo per 4 - 5 giorni. 

Procedimento per la versione salata:
Sciogli il miso con 1 o due cucchiai di acqua e versalo sulla crema di riso aggiungi poi il sesamo o il gomasio. Questa versione la consiglio calda o tiepida.

Procedimento per la versione dolce:

Vi do la ricetta della mia preferita; trita le albicocche e distribuiscile sulla crema di riso, aggiungi poi le nocciole e spolvera con scorza di limone e vaniglia... Mipiacemifabene ;-) Ciao, alla prossima ricetta! Federica :-) www.mipiacemifabene.com Puoi trovarmi anche su facebook Twitter youtube per vedere tutte le mie video ricette :-) e su Instagram Grazie! :-D

venerdì 29 aprile 2016

"La Prova del Cuoco" Mipiacemifabene ;-)


Buongiorno :-) Oggi è venerdì ed esattamente la scorsa settimana a quest’ora mi aggiravo emozionantissima nei corridoi dello Studio 2 di Cinecittà, pensate che alle 12:30 ero dentro a quella che da piccina chiamavo “la scatola magica” e mai avrei pensato che un giorno ci sarei entrata… Invece non solo ci sono entrata ma mi sono trovata per giunta accanto ad Antonella Clerici a “La Prova del Cuoco” su Rai 1, per parlare di cibo "buono" e proporre una mia ricetta gustosa e sana; “La Piada Arcobaleno”! Non so come ho fatto ad arrivare fino in fondo; vi dico solo che all’inizio ho avuto un momento critico in cui ho pensato: “ecco, adesso svengo e cado a terra come una pera, chissà se sopravviverò al duro contatto col pavimento, di sicuro tutti resteranno impietriti a bocca aperta”! Cose che umanamente possono capitare, probabilmente la trasmissione avrebbe fatto il picco di ascolti e forse avrei avuto una maggiore visibilità, il video sarebbe sicuramente approdato su Blob o ai Nuovi Mostri ma io decisamente non ne sarei uscita come avrei voluto :-D Poi ho pensato: “ce la devo fare, ce la devo fare”! E così con un bel colpo di reni, sono rimasta verticale accanto alla regina dei programmi di cucina, Lei bella come il sole, la Dea dall’animo umano che ogni giorno entra nelle case di tutti gli italiani (e non solo) con la sua spontaneità e naturalezza. Seppure le mie mani tremassero come foglie, sono riuscita a portare un po’ della mia cucina in tv :-D Mi sento grata a chi mi ha contattata grazie a questo blog che è un vero e proprio diario che in raccoglie pezzi di quotidianità, le mie idee insieme ai miei "segreti" di cucina, il luogo dove condivido impressioni e mi confronto insieme a voi. Un grande onore, una tappa importante, un’esperienza che ormai è tatuata nella mia memoria per sempre… Ora; a me non piace tanto rivedermi ma per chi la volesse rivedere, o per chi se la fosse persa ecco qua il link alla puntata di venerdì 22. Io sono verso la fine del minuto 25esimo. Grazie a tutte per il vostro supporto… Mipiacemifabene ;-) Ciao, alla prossima ricetta! Federica :-) www.mipiacemifabene.com Puoi trovarmi anche su facebook Twitter youtube per vedere tutte le mie video ricette :-) e su Instagram Grazie! :-D 



martedì 19 aprile 2016

Crêpes alle Mele Sugarfree e La Prova del Cuoco!


Eccomi! Periodo intenso... Corsi di cucina, fiere, presentazioni; sono come una trottola e comincio ad accusare un po' di stanchezza fisica. Così ho pensato di regalarmi e condividere con voi, un "peccato di gola senza peccato" e preparare le mie crêpes dolcificate semplicemente con succo di mele al naturale. Buonissime con un velo di marmellata alle fragole senza zucchero, una spolverata di vaniglia, frutta fresca e scorza di limone oppure con cioccolato fondente e granella di nocciole tostate... Devo tenermi su perché (udite udite) venerdì prossimo, il 22 aprile sarò ospite niente poco di meno che... A La Prova del Cuoco! Programma che non ha bisogno di presentazioni, con una conduttrice d'eccellenza; Antonella Clerici. Chissà se riuscirò a mantenere i nervi saldi?! Dire che sono emozionantissima non rende l'idea... Se vi va seguitemi per sostenermi e commentate sulla pagina Facebook de La Prova del Cuoco. Intanto se anche voi volete deliziarvi con un dolcetto sano e goloso, Vi lascio una ricetta super veloce, adatta anche alla merenda. Io comincio a preparare un buon thé di accompagnamento... Mipiacemifabene ;-)






Foto tratta dalla mia pagina Instagram federicagif


Foto tratta dalla mia pagina Instagram federicagif



Ingredienti:
• 200 g di farina semintegrale tipo 1
• 1 cucchiaino di lievito base di cremortartaro
• 1 pizzico di vaniglia in polvere
• 1/4 di cucchiaino di curcuma
• 1 pizzichino di sale marino integrale
• 1 cucchiaino di scorza di limone
• 1 cucchiaio colmo di uvetta
• 250 g di succo di mela limpido
• 20 g di olio di girasole bio

Procedimento:

Versa la farina in un contenitore, aggiungi il lievito, la vaniglia, la curcuma, il sale, la scorza di limone, l'uvetta e mescola tutto con una frusta. Unisci il succo di mela, l'olio e frulla il tutto finemente con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una consistenza vellutata e priva di grumi. Scalda una piccola padella antiaderente dal leggermente unta, con un mestolo versa e distribuisci un po' di pastella. Quando sarà dorata girala dall'altra parte con l'aiuto di una spatola e cuoci per altri 2 minuti circa. Impila le crespelle e farcisci come meglio credi. Puoi preparare torte a strati, cassoni dolci ripieni di cioccolato e nocciole oppure crema al limone, frutta, marmellata senza zucchero o come la fantasia ti suggerisce. Si conservano in un contenitore di vetro o avvolte in carta da forno in frigorifero per tre giorni circa. Ciao, alla prossima ricetta! Federica :-) www.mipiacemifabene.com Puoi trovarmi anche su facebook Twitter youtube per vedere tutte le mie video ricette :-) e su Instagram Grazie! :-D

martedì 5 aprile 2016

Il Buon Pane


Ecco il pane del giorno! Preparato con le farine che avevo in casa, si può quasi definire una ricetta del recupero :-D Ha l'aspetto rustico del pane di una volta cotto nel forno a legna e un profumo delizioso... Se volete cimentarvi anche voi nella preparazione, di seguito vi lascio tutti gli ingredienti nel dettaglio...




Ingredienti:
150 g di pasta madre rinfrescata
350 g di acqua di fonte (di bottiglia)
180 g di farina integrale
20 g di farina di semola di grano duro
500 g di farina semintegrale tipo 1
1 cucchiaino di sale marino integrale
1 goccio di olio evo

Procedimento:
sciogli la pasta madre con l'acqua, unisci le farine premiscelate insieme al sale, mescola con un cucchiaio e impasta fino ad ottenere una consistenza compatta ed elastica. Massaggia la pagnotta con un goccio d'olio, trasferiscila all'interno di una ciotola, incidi un taglio a croce sulla superficie e copri con pellicola. Fai riposare per 4 ore circa. Riprendi L'impasto e lavoralo con delicatezza, conferisci una forma allungata, fai dei tagli sulla superficie e lascia riposare 2 ore circa in un luogo riparato (ideale il forno spento), il pane dovrà essere evidentemente è cresciuto altrimenti vi consiglio di lasciarlo un'altra ora. Accendi il forno a 200° riponi una ciotola di acqua nella parte inferiore. Cuoci per 40-50 minuti circa e fai raffreddare su una griglia sospesa. Ciao, alla prossima ricetta! Federica :-) www.mipiacemifabene.com Puoi trovarmi anche su facebook Twitter youtube per vedere tutte le mie video ricette :-) e su Instagram Grazie! :-D

venerdì 1 aprile 2016

Focaccia Primavera


Buongiorno :-) Che belle queste giornate di primavera! Il tempo è variabile ma le giornate sono più lunghe e nell'aria si liberano profumi di nuove fioriture, anche il mio piccolo ciliegio in questi giorni si è vestito di bianco e non immaginate quanto gli doni! Quando posso curo l'orto e vado per sentieri così da godermi la natura e magari cogliere qualche erba selvatica e ricondurla nella mia cucina per preparare piatti naturali e di stagione. Questo argomento mi interessa tantissimo, al momento sto studiando su erbari e mi sono iscritta a gruppi di appassionati ma è sempre meglio essere cauti, così mi limito a scegliere le erbe di cui sono certa come il tarassaco, cicoria selvatica, rosole (pianta del papavero), malva, borragine e da poco anche gli stridoli o silene (vedi ricetta precedente). Se non siete sicure/i non avventuratevi a caso, potete utilizzare un mix di piantine a foglia verde; spinaci, cicoria e bietole che potete trovare comodamente dal fruttivendolo. Con le erbe selvatiche io ho preparato una deliziosa focaccia. L'impasto, neanche a dirlo, è fatto con pasta madre e farina integrale macinata a pietra, per la farcia un mix di erbette selvatiche che si sposano benissimo con un'avvolgente crema di fagioli cannellini... Insomma una meraviglia che condivido volentieri con voi e che dedico alla mia amica Fabiana Bellini (lei sa perché). Un'oottima soluzione per portare nel cestino da picnic un pasto sano e gustoso per caricarsi di energie in occasione delle gite fuori porta di questo periodo. Ma passiamo alla pratica :-D Ecco tutti gli ingredienti nel dettaglio...




Per 1 teglia di focaccia
Ingredienti per l'impasto:
150 g di pasta madre rinfrescata
300 g di acqua di fonte (di bottiglia)
200 g di farina integrale
400 g di farina semintegrale tipo 1 macinata a pietra
2 cucchiai di olio evo + 1 per la copertura
Sale marino integrale qb
Rosmarino qb

Ingredienti per la farcia:
Erbe di campagna ripassate con olio, aglio, sale e pepe (io ne avevo già una padella pronta, non so dirvi la quantità precisa)
500 g di cannellini cotti e scolati
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 cucchiaino di origano
80 g di acqua

Procedimento per l'impasto:
Sciogli la pasta madre con l'acqua, aggiungi l'olio, le farine, un pizzico di sale e impasta fino ad ottenere una consistenza elastica e liscia. Riponi il panetto in una ciotola, massaggia la superficie con acqua e incidi un taglio a croce. Copri con pellicola e fai riposare per un'ora circa. Riprendi l'impasto e lavoralo su una spianatoia con un goccio di olio. Stendilo con le mani o con un matterello, disponilo su una teglia leggermente unta e distribuisci un cucchiaio di olio sulla superficie. Spolvera con un pizzico di sale grosso e con del rosmarino fresco e lascia riposare per 2 ore circa in un luogo al riparo da correnti d'aria (io consiglio il forno spento). Trascorso il tempo, preriscalda il forno a 220° in modalità "statico" e poni nel piano inferiore un pentolino con dell'acqua. Cuoci per 20 minuti circa (il tempo potrebbe variare a seconda del forno in uso). A cottura ultimata attendi che la focaccia si intiepidisca prima di tagliarla altrimenti potrebbe rompersi. Nel frattempo frulla i cannellini con il succo di limone, i capperi leggermente sciacquati, l'origano e l'acqua fino ad ottenere una consistenza morbida ma non necessariamente troppo vellutata. Taglia la focaccia, stendi uno strato di crema di cannellini, distribuisci le erbette, ricopri con la parte superiore e e ricavane dei rettangoli. Se ti è piaciuto dedicarti alla preparazione di questa ricetta non immagini cosa ti aspetta ora... Una vera e propria coccola per il palato ed è anche sana!! In altre parole Mipiacemifabene ;-) Ciao, alla prossima ricetta! Federica :-) www.mipiacemifabene.com Puoi trovarmi anche su facebook Twitter youtube per vedere tutte le mie video ricette :-) e su Instagram Grazie! :-D