Iscriviti a mipiacemifabene ;-)

Facebook

lunedì 20 maggio 2019

Riso basmati integrale alle spezie




Buongiorno :-) Oggi vi propongo una nuova video ricetta. Capita anche a voi di avere voglia di cibo speziato? Io un tempo credevo molto nella magia delle spezie, oggi le utilizzo con parsimonia, giusto per conferire ai piatti quella sfumatura esotica che ti fa sentire cittadino del mondo. Ogni tanto però mi va di spingermi oltre e in quei casi, questo è mio piatto che preferisco anche perché è semplice da preparare in casa. Vi porto con me in un’esperienza che profuma di ristorante indiano; un piatto unico con riso basmati integrale, ceci, spezie e verdure! Sotto al video trovate tutti i dettagli. BUONA VISIONE E BUONA SANA CUCINA !


Ingredienti

2 cucchiai di olio evo (sarebbe più indicato un olio leggero ma l’olio extravergine è più sano)
1 cucchiaino scarso di semi di coriandolo macinati
1/2 cucchiaino di semi di cumino
1 cucchiaino scarso di paprica dolce
1 cucchiaino scarso di curry dolce
2 foglie di alloro
4 foglie tritate di salvia
1 cucchiaino di zenzero fresco tritato finemente (io non l’avevo ma nella ricetta ci sta bene)
1 cucchiaino di aneto fresco o essiccato
2 cucchiai di aglio fresco (da noi si utilizza la parte verde della pianta dell’aglio per fare frittate e basi per soffritto. Se non l’avete 2 spicchi di aglio tritato)
4 carote tritate grossolanamente
3 cipolle rosse tritate grossolanamente
1 cucchiai di sedano tritato
350 g di riso basmati integrale
2 barattoli di ceci cotti e scolati (io li preparo a casa)
Acqua qb
1 cucchiaino di sale marino integrale grosso
2 manciate di erbe miste tritate (io ho utilizzato spinaci e bieta)
Coriandolo fresco qb (solo se siete amanti del genere, io lo amo, in famiglia lo detestano)

Procedimento
Per questa ricetta è indicata una pentola per stufati, io ho utilizzato la Staub in ghisa con coperchio pesante che mi sono aggiudicata partecipando a un concorso di ricette con il mio “Patè n’est pasta gras”. Mettetela sul fioco, aggiungete l’olio, i semi di coriandolo macinati, il cumino, la paprica, il curry, l’alloro, la salvia tritata, l’aneto, l’aglio fresco o in spicchi, e fate imbiondire dolcemente finche le spezie sprigioneranno i loro profumi. unite le carote, le cipolle, il sedano, e fate insaporire. Aggiungete il riso lavato e ben scolato e i ceci.  Coprite con l’acqua, il sale, ponete un coperchio, portate a bollore e fate stufare per 20 minuti circa. Unite le erbe fresche, mettete nuovamente il coperchio e fate cuocere altri 5 minuti. A fine cottura eliminate le foglie di alloro. Servite ben caldo e spolverate con un pizzico di buon curry dolce e un pò di coriandolo fresco tritato (assicuratevi che quest’ultimo piaccia ai vostri commensali quanto alla sottoscritta e non esagerate con le quantità; il coriandolo fresco è molto profumato e può diventare invasivo). Se il video vi piace vi invito a mettere un LIKE e ad iscrivervi al canale YOUTUBE MIPIACEMIFABENETV Mi potete trovare anche su INSTAGRAM e su FACEBOOK Il mio LIBRO edito da Macro "Più ricette sane meno ricette mediche". GRAZIE. Federica :-)

domenica 12 maggio 2019

"La Deliziosa" - Torta senza zucchero con crema al cioccolato e fragole - RADIO RAI2 - VIDEO RICETTA




Buongiorno :-) Oggi vi propongo una torta per la festa della mamma, dedicata a chi ha la fortuna di averla ancora accanto o chi come me ne deve fare a meno da anni ma è ancora sazia di gratitudine per tutto quello che mi ha dato e per quel ricordo che resta solido e determina il legame più grande dell'esistenza. Un delizioso modo per celebrarla in questa giornata simbolica in suo onore. La mamma, una persona capace di fare tante cose in un solo istante, colei che nutre, accudisce e lavora, contribuendo in modo importante a gettare basi solide del nostro futuro. Buona, severa, presente o anche assente, carezzevole, irascibile; imperfetta. Perché la mamma ideale non c'è ma c'è la mamma; sempre e comunque autentica e unica. Si può essere mamme anche senza concepimento, infondendo amore dove c'è bisogno di accudimento, MAMMA : un genere a sé stante che soccorre amorevolmente, indiscriminatamente figli belli o brutti, perché ogni scarrafone... Mamma è colei che unisce indissolubilmente e si permea inevitabilmente, lasciando un solco nel cuore del suo essere passata e averne lasciato profonda traccia. A tutte le mamme, biologiche o non biologiche, a voi, includendomi in questa schiera che insieme potrebbe rappresentare il più forte degli eserciti disarmati della storia, a VOI dedico il mio piccolo significativo gesto e vi regalo una nuova VIDEO RICETTA che ho proposto proprio oggi nella mia rubrica a "Miracolo Italiano" su Radio RAI2, per ripagarvi simbolicamente con questa sana, dolce (ma senza zucchero) parentesi di scioglievolezza. Una carezza per il corpo e per l'anima che mipiacemifabene... BUONA VISIONE !



Ingredienti
120 g di datteri senza nocciolo
1 l di latte di riso integrale
1 cucchiaino raso di agar agar (che ricordiamo essere un addensante vegetale) 
20 g di olio di girasole bio
1 pizzico di vaniglia
1 pizzico di sale marino integrale
80 g di farina semintegrale
100 g di cioccolato fondente minimo 85% di cacao
1 cestino di fragole dolci e ben mature
Fette biscottate integrali non dolcificate qb
Succo di mela qb

Procedimento
In un frullatore metti i datteri, il latte di riso, l'agar agar (se non ce l’hai puoi sostituirlo con altri 20 g di farina semintegrale), l'olio di girasole spremuto a freddo, la vaniglia, il sale, e aggiungi la farina. Frulla finemente poi trasferitsci in un pentola, porta a bollore e continua la cottura mescolando per 5 minuti circa finché la crema si sarà addensata. Spegni il fuoco, aggiungi il cioccolato fondente minimo (io ho utilizzato 100%). Fai sciogliere e mescola bene con una frusta. In una pirofila disponi delle fette biscottate, spennella con del succo di mela, crea un copioso strato di crema al cioccolato e distribuisci delle fragole tagliate a fettine. Fai altri 2 strati, decora bene la parte superiore, poni in frigo e infine servi magari con un te. Se vuoi puoi impreziosire la torta con una spolverata di cocco rapè (facoltativo). Una ricetta semplice, sana e "Deliziosa" che... Mipiacemifabene ;-)

Se la ricetta e il video sono di vostro gradimento, mettete un LIKE, condividetelo e iscrivetevi al mio canale YOUTUBE MipiacemifabeneTV
Se volete mi trovate anche su INSTAGRAM e su FACEBOOK 
Il mio LIBRO DI CUCINA "Più ricette sane meno ricette mediche" edito da Macro lo potete trovare QUA

martedì 7 maggio 2019

Shirataki - Pasta di konjac




Buongiorno :-) Avete mai sentito parlare di shirataki? Vengono definiti anche “pasta trasparente”, il nome in lingua nipponica significa “cascata bianca” e rappresentano una proposta nuova e alternativa alla classica pasta anche perché sono privi di glutine, dunque adatti anche a chi non tollera il grano. Sono preparati con farina di konjac; pianta utilizzata da millenni nella cultura orientale per le sue proprietà salutari e depurative, da cui viene estratto il glucomannano una fibra vegetale che favorisce un lento assorbimento dei carboidrati e dei grassi, evitando così picchi e relativi cali glicemici e riducendo i livelli di colesterolo nel sangue. Sono facilissimi da preparare! Si cuociono per 10 minuti in acqua bollente leggermente salata nel frattempo preparate il condimento e se vi capita potete anche dimenticarveli perché non si scuociono! Inoltre sono davvero poco calorici, 28 calorie ogni 100 g di "spaghetti". Insomma, oltre ad essere, gustosi, sazianti e sani, rappresentano anche un' alternativa originale alle solite pietanze per variare la propria alimentazione e divertirsi in cucina a ideare nuovi piatti dalle sfumature esotiche. Se volete maggiori info https://www.zen-pasta.com/ Ora vi lascio alla video ricetta e vi do tutti i dettagli. BUONA VISIONE !




Ingredienti per 4 persone

250 g di shirataki ZenPasta
2 cucchiai di arachidi non salate (in vendita nei negozi asiatici)
1 panetto di tofu al naturale
2 carote affettate
1 mazzo di ravanelli divisi a metà
2 cipolle affettate
1 mazzetto di agretti puliti
2 cucchiai di salsa di soia
Olio evo qb
Sale marino integrale qb
Pepe qb

Procedimento

Fate cuocere gli shirataki per 10 minuti in abbondante acqua bollente leggermente salata e lasciateli li, non serve che li scoliate perché non scuociono mai. In una padella antiaderente versate un goccino di olio extravergine d'oliva e fate tostare leggermente le arachidi con un pizzico di sale. Trasferite in una ciotola. Nella stessa padella fate saltare prima il tofu fino a doratura con un goccio di olio, aggiungete le carote, i ravanelli, le cipolle e cuocete per 5 minuti circa, unitequalche cucchiaio di acqua, gli agretti, la salsa di soia e cuocete per altri 10 minuti circa. Se volete potete aggiungere un pizzico di sale. Unite infine gli shirataki con un pò di acqua di cottura, servite nelle ciotole e distribuite le arachidi e una macinata di pepe. Per rimanere in tema asiatico, gustate con le bacchette e buon appetito! Una ricetta squisita e sana che... Mipiacemifabene ;-) Se il video vi piace fatelo girare e condividetelo, vi invito anche a iscrivervi al canale mipiacemifabeneTV e mettere un LIKE così mi consentirete di crescere e proporvene tanti altri. Grazie a tutte/i per i vostri consigli e i commenti che lascerete. Mi trovate anche su Instagram dove potete trovare le foto e le stories che pubblico ogni giorno 
Anche su Facebook dove condivido aggiornamenti e notizie su una sana alimentazione. 
Se vi piacciono i libri di cucina questo è il mio "Più ricette sane meno ricette mediche" edito da Macro.

martedì 9 aprile 2019

Pancakes con avena decorticata




Buongiorno :-) Da un pò di tempo giaceva nella mia dispensa, dell'avena decorticata, non in fiocchi ma proprio i chicchi. L'avevo acquistata al macrobiotico un paio di settimane fa, l'ho cucinata a pranzo ma nonostante una lunga cottura, era rimasta dura e non mi era piaciuta più di tanto... L'idea di perdere ore ai fornelli per un risultato poco appagante non mi attraeva affatto, così ho pensato a una nuova destinazione per questo nobile cereale. Dovete sapere che l'avena oltre ad essere buona fa anche benissimo! Aiuta ad abbassare il colesterolo cattivo, fa bene a tutto l'organismo perché ricca di vitamine del gruppo B, di enzimi, favorisce il rilassamento e aiuta a sostenere chi subisce lo stress, ha anche una funzione rasserenante :-) Inoltre aiuta a regolare la glicemia ed è ben tollerata anche da chi ha problemi col glutine (purché non sia contaminata con altri cereali). Così, oltre ai fiocchi che utilizzo spesso nel porridge del mattino o per arricchire impasti e crocchette, ho pensato di procurarmela anche nel suo "formato" originale, il chicco. Dopo la teoria che mi è sembrata dovuta, direi di passare alla pratica, vi lascio questa ricetta libera da zucchero e dolcificanti, sperando vi regali un sorriso stampato sulle labbra per tutta la giornata. Ecco tutti gli ingredienti nel dettaglio...


Ingredienti

100 g di avena in chicchi decorticata
120 g di latte di riso integrale
2 cucchiaini di crema di mandorle o nocciole Fior di Loto
1 cucchiaio di olio evo o germe di mais bio
1/3 di cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaio scarso di succo di limone
1 scorzetta di limone
1 pizzico di cannella
1 pizzico di vaniglia 
2 cucchiaini di cacao + latte di riso integrale qb
Granella di nocciole tostate qb

Procedimento

Lava l'avena e mettila a bagno in acqua fredda per tutta la notte. Il mattino seguente, sciacquala bene e scolala altrettanto bene. Trasferiscila in un frullatore (io ho utilizzato il mio macinino elettrico) insieme al latte di riso, aggiungi 1 cucchiaino di crema di mandorle, l'olio, il bicarbonato, il succo di limone, la scorza, la cannella, la vaniglia e frulla finemente il tutto. Il composto dovrà essere vellutato non granuloso. Scalda una padella antiaderente dal fondo spesso, versa la pastella a cucchiaiate e forma dei pancakes. Cuoci col coperchio, quando vedrai formarsi le bollicine e anche la parte superiore sembrerà avere perso l'umidità, girali dall'altro lato e protrai la cottura fino a doratura. Impila i pancakes e prepara la crema mescolando il cacao con un pò di latte di riso. Farcisci i pancakes, aggiungi l'altro cucchiaino di crema di mandorle creando una decorazione, una spolverata di granella di nocciole e buon appetito! Una ricetta libera da zucchero, gustosa, ricca e salutare che... Mipiacemifabene ;-) Ciao, un bacione e alla prossima! Federica :-) Se la ricetta vi è piaciuta condividetela e utilizzate l'hashtag #mipiacemifabene grazie mille! 
Mi puoi seguire anche su FACEBOOK 
su INSTAGRAM
e su YOUTUBE 
Il mio libro "Più ricette sane meno ricette mediche" edito da Macro lo potete trovare QUI


venerdì 5 aprile 2019

Plastica e inquinamento - Consigli e suggerimenti per limitarli al minimo nel quotidiano




Qualche giorno fa, ho condiviso sui Social un post nel quale vi chiedevo se eravate interessate/i a un video che parlasse di impegno ecologico e voi avete accolto con tanto entusiasmo. Grazie, mi sono sentita investita da un'ondata di fiducia. Per questo oggi pubblico un video che mi sta molto a cuore... Plastica e inquinamento sono un problema con il quale purtroppo dobbiamo fare i conti. Ma cosa faccio di concreto nel quotidiano per limitarlo? Comincio col dirvi che sono molto lontana dalla soluzione; mi impegno tanto a non comprare plastica eppure qualcosa non si riesce proprio ad evitarlo e il bidone ne è sempre colmo... È chiaro che alla base c'è un problema, dovrebbe innanzitutto essere vietata ma visto che ancora non lo è, proviamo a impegnarci noi, al massimo delle nostre possibilità e cerchiamo di alimentare un mercato più giusto e etico, così anche gli altri saranno in qualche modo stimolati ad assecondare questa nostra ondata "green". Vorrei che nei commenti mi scriveste i vostri consigli e scambiassimo idee per migliorarci, grazie mille!
QUESTA LISTA AUMENTERÀ I SUOI PUNTI E IL SUO VALORE GRAZIE AI VOSTRI CONSIGLI!
Cosa farò da domani
1) domani scriverò ai grandi supermercati per richiedere una politica più green e alimenti sfusi, comunicando che cercherò di evitare i prodotti confezionati con la plastica. Invito anche voi a fare lo stesso
2) comprerò il caffè macinato espresso, in modo tale fa evitare la confezione in plastica
3) farò in modo di non dimenticare più le borse per la spesa a casa
4) ancora non lo faccio perché è una cosa relativamente scomoda alla quale non ero abituata... Sostituirò l'acqua conservata in bottiglie di plastica con bottiglie di vetro che riempirò alla fonte. Purtroppo quella di casa è molto "dura", si sente chiaramente il cloro. Tempo fa ho fatto un'approfondita ricerca, i depuratori che si installano a casa, purificano l'acqua da alcune sostanze potenzialmente tossiche ma allo stesso tempo la impoveriscono e si ottiene un acqua che paradossalmente disidrata, per questo sono alla ricerca di un'altra soluzione seppure meno comoda
5) comincerò ad utilizzare assorbenti lavabili (proprio con la coppetta non ce la posso fare)
6) comprerò detersivi alla spina riutilizzando i flaconi che ho in casa

Cosa faccio già
1) compro mais sfuso da popcorn per snack e aperitivi, molto meglio delle patatine in busta, sia per la salute sia per il sacchetto
2) acquisto verdura e frutta dall'agricoltore diretto libera da plastica
3) compro il giusto e evito sprechi, utilizzando anche le parti meno nobili degli ortaggi
4) cerco (nel limite del possibile) di acquistare alimenti sfusi liberi da imballaggi
5) non friggo, se non in occasioni speciali (3-4 volte all'anno). L'olio è un rifiuto speciale e un inquinante.
6) autoproduco il latte vegetale per evitare il tetrapak
7) preparo tè e tisane sfuse utilizzando infusori in acciaio riutilizzabili
8) utilizzo cannuccia in bambù al posto di quelle di plastica
9) utilizzo shampoo e balsamo solidi (senza flaconi) Se avete marche da suggerirmi vi ringrazio :-)
10) da un anno a questa parte, tingo i miei capelli con henné. Se ben fatto copre i capelli bianchi, non è tossico (a meno che non si sia allergici a qualche componente delle piante) e lascia i capelli lucidi e brillanti.
11) uso pettini e spazzole in legno
12) acquisto cosmetici sostenibili (intanto devo smaltire una trousse sicuramente poco sostenibile)
13) per conservare gli avanzi, utilizzo vasetti di vetro di marmellate o altro. Ho sostituito la pellicola classica con una vegetale compostabile. Uso piatti e canovacci per coprire gli impasti
14) mi stucco con un guanto in bamboo o con una miscela di farine che ho testato e con la quale mi trovo molto bene. Se volete le ricette per alcuni prodotti di bellezza, fatemi sapere.
15) utilizzo spazzolino in bamboo, filo interdentale in fibra naturale con confezione eco friendly e mi preparo il dentifricio a casa per evitare di acquistare i classici tubetti in plastica.
16) utilizzo carta igienica ecologica e riciclata con imballaggio compostabile
17) utilizzo la saponetta al posto del classico bagnoschiuma
18) mi lavo con un guanto fatto all'uncinetto con filati di recupero in tessuti naturali. 
19) lavo i piatti con spugne in bamboo 100% biodegradabili

Provo a impegnarmi ma anche oggi sul treno ho comprato una bottiglia di plastica... Non saremo mai perfetti, viviamo nella contraddizione, soprattutto nei periodi di cambiamento ma continuerò, cercando di modificare le mie azioni quotidiane per trasformarle in buone abitudini.
Io spero che questo video ti sia piaciuto e ti sia di ispirazione, se ti interessano ricette di bellezza preparate con prodotti naturali fammi sapere e se hai dei suggerirmene, sono sempre graditi. Se non ti sei ancora iscritto al mio canale YouTube fallo ora ;-) mipiacemifabeneTV GRAZIE!
Se vuoi vedere le foto che pubblico quotidianamente e le stories puoi seguirmi su INSTAGRAM
Se vuoi leggere i miei aggiornamenti e le NEWS di mipiacemifabene seguimi su FACEBOOK
Il mio LIBRO "Più ricette sane meno ricette mediche" edito da Macro lo trovi QUA
Se vuoi collaborare con Federica Gif info@mipiacemifabene.cominfo@mipiacemifabene.com
Se vuoi vedere i miei ultimi video:
• CUCINO IN 30 MINUTI 1 pasto completo, gusto, sano con zero spreco! 
• LA TORTA SACHER SUGARFEREE mipiacemifabene ;-) 

GRAZIE, BUONA VISIONE !

lunedì 25 marzo 2019

La Torta Sacher Mipiacemifabene ;-) - Sugarfree




Buongiorno :-) Oggi vi regalo la mia originale ricetta della torta sacher, preparata con ingredienti di origine vegetale, golosissima, sana e senza zucchero! Il video è datato ma non l'ho mai pubblicato per vari motivi... Ed ora eccolo a voi, sperando di avere fatto gradita condivisione. In questo post trovate gli ingredienti trascritti. Ed ora vi lascio al video. BUONA VISIONE !


Ingredienti per la base
220 g di farina semintegrale tipo 1
30 g di farina di mais fioretto
50 g di cacao
1 bustina di lievito a base di cremortartaro
1 pizzico di sale marino integrale
1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
100 g di uvetta
400 g di latte di soia
90 g di olio di girasole bio alto oleico
1 cucchiaio raso di aceto di mele

Ingredienti per la farcia
50 g di albicocche secche bio
50 g di datteri bio al naturale
La scorza grattugiata di 1/2 arancia bio
1 cucchiaino di scorza grattugiata di limone bio
100 g di succo fresco di arancia dolce

Ingredienti per la copertura
100 g di cioccolato fondente ad alta percentuale di cacao

Se la ricetta e il video vi piacciono vi chiederei di mettere un like e iscrivervi al canale. Inoltre, se volete, mi potete seguire su
INSTAGRAM federicagif per vedere tutte le mie foto e le stories
su FACEBOOK mipiacemifabene per leggere tutti i miei post
su YOUTUBE mipiacemifabeneTV dove potrete vedere tutte le mie video ricette
Per info e collaborazioni info@mipiacemifabene.com

Gli ultimi video che ho pubblicato

FOOD & TRAVEL LISBOA

PASTA CON CREMA AL LIMONE E PISELLI PER FONDAZIONE VERONESI

WHAT I EAT IN A DAY #15 

GRAZIE E AL PROSSIMO POST ! FEDERICA :-)

mercoledì 13 marzo 2019

Zuppa di miglio e broccoli - Ricetta antispreco




Buongiorno! Ieri sulle Stories di Instagram ho pubblicato la video ricetta del piatto che vedete sorridervi in foto :-) Se già mi seguite e ve la siete persa, l'ho memorizzata negli hightlight del mio profilo federicagif per chi non avesse Instagram invece, non potrà vedere il video ma, siccome me l'avete richiesta in tantissime, vi lascio comunque gli ingredienti sul blog! Questa ricetta nasce dalla voglia di non sprecare dei broccoli cresciuti nell’orto che però non si sono sviluppati come avrebbero dovuto… Un pò perché li ho probabilmente seminati nel periodo sbagliato, in parte per la siccità e per la mia poca cura invernale… Fatto sta che mi scocciava buttarli anche perché loro un tentativo l’hanno fatto e le piccole cime e le foglioline, mostravano comunque un timido ma vivido turgore e sembravano così tenere che non potevo buttarle. Così ho deciso di trasferirli dall’orto in cucina e provare a trasformarli e ideare un piatto all’insegna del non spreco. La mia intuizione si è rivelata un’ottima idea perché il piatto che è nato era davvero buono e sano. Ho pensato al miglio per variare cereale e perché è saporito, è senza glutine e nei cambi di stagione, siccome abbiamo voglia di sentirci anche più carine/i; questo cereale aiuta a illuminare la pelle e a irrobustire unghie e capelli! Pochi gli ingredienti per regalarsi un delizioso comfort food. Eccoli nel dettaglio…

Ingredienti per 2-3 porzioni
150 g circa di broccoli (cime, gambi, foglie)
1/2 cipolla rossa
150 g di miglio decorticato
1 cucchiai di farina di ceci
1/2 cucchiaino di sale marino integrale
Acqua qb
Prezzemolo o erba cipollina qb
Noce moscata qb
Pepe qb
Olio evo qb

Procedimento 
Dopo avere lavato accuratamente i broccoli (tieni da parte qualche cima e foglia entra per la decorazione), scolali, tritali e trasferiscili in un pentolino insieme alla cipolla tritata e al miglio lavato e scolato. Aggiungi 2 cucchiai di farina di ceci, il sale, mescola e copri con acqua fredda. Porta a bollore, cuoci per 30 minuti circa mescolando di tanto in tanto e aggiungi acqua se occorre. Trasferisci nei piatti e impreziosisci il piatto con qualche cimetta e foglioline di broccolo. Insaporisci con noce moscata e pepe macinati al momento, un goccio di buon olio extravergine e se vuoi qualche goccia di salsa di soia che sta davvero molto bene. Un piatto verace, delizioso, sano, confortante ed equilibrato all’insegna del non spreco… Mipiacemifabene ;-) Un abbraccio e alla prossima!

Se amate sfogliare e leggere libri di cucina e trovate interessante e piacevole il mio modo di cucinare, questa è la mia prima opera editoriale "Più ricette sane meno ricette mediche" Macro
Se volete potete seguirmi su INSTAGRAM
Su FACEBOOK
Su YOUTUBE mipiacemifabeneTV
Questi gli ultimi video:


Pasta con Crema al Limone e Piselli - Una ricetta per Fondazione Veronesi - I Limoni per la Ricerca

FOOD & TRAVEL LISBOA


What I Eat in a Day #16 - Glutenfree Vegan Pancake - Piatto Macro Veg - Ramen Vegetariano

Se vi va iscrivetevi al canale :-) Ciao alla prossima!