Iscriviti a mipiacemifabene ;-)

Facebook

mercoledì 14 dicembre 2016

Crumble con Crema al "Mascalzone"


Buongiorno! Oggi ho una nuovissima ricetta dolce tutta per voi che guarda con ironica irriverenza al classico mascarpone, visto che ha a suo vantaggio tanti aspetti positivi, non solo per la gola anche per l'organismo! Una crema golosa e voluttuosa, completamente libera da zuccheri raffinati, naturalmente dolce, tutta vegetale, morbida e vellutata. Gli anacardi, ingrediente base di questa ricetta, sono super anche dal punto di vista nutrizionale; contengono vitamine del gruppo B, minerali preziosi come calcio fosforo magnesio e acido oleico che protegge cuore e vasi sanguigni. Aiutano anche ad abbassare il colesterolo cattivo! Quindi ci troviamo di fronte ad un vero e proprio "Peccato di gola senza peccato"! La crema è ottima abbinata al mio crumble di biscotti alla frutta secca, ideale per scaldarsi e coccolarsi durante le feste e speciale da condividere con gli amici per proporre loro una ricetta che li stupirà e li conquisterà. Insomma un mascarpone 2.0... Ecco a voi il Mascalzone! Mipiacemifabene ;-)




Trovate gli ingredienti nelle grafiche della video ricetta.
Procedimento:
Lavate gli anacardi e metteteli a reidratare dalle 5 alle 8 ore. Nel frattempo potete avvantaggiarvi e preparare il crumble alla frutta secca. Accendete il forno e impostatelo in modalità statico a 180°. Trasferite le nocciole in un cutter insieme alla farina, al lievito cremortartaro (io l'ho utilizzato vanigliato), aggiungete il sale marino integrale, la curcuma, la cannella poi unite le albicocche secche e i datteri tritati e le scorze di arancia e limone bio per aromatizzare. Frullate per un minuto circa poi unite l'olio e azionate nuovamente il frullatore per farlo incorporare alla farina. Unite successivamente il latte di riso e impastate. Lavorare un po' l'impasto fino ad ottenere il crumble e trasferitelo in una teglia larga per permettere una cottura più veloce e uniforme. Io a metà cottura ho mescolato con una spatola poi infornato successivamente. Cuocete per circa 25 minuti poi lasciate raffreddare bene il composto. Riprendete i vostri anacardi, sciacquateli e trasferiteli in un frullatore abbastanza potente (se non ne siete provviste può andare bene un frullatore a immersione). Unite un pizzico di scorza di limone, qualche goccia di succo di limone, i datteri, la curcuma, la vaniglia, il sale, l'olio, il latte di riso e frullate fino ad ottenere una consistenza soffice e vellutata. Fate riposare un po' in frigo poi componete il vostro dessert. Distribuite la granola in piccoli bicchierini, aggiungete se volete una bagna a base di caffè d'orzo non zuccherato, aggiungete la crema e spolverate con polvere di caffè d'orzo solubile. E' BUONISSIMO!!! Ed è anche sano! In altre parole... Mipiacemifabene ;-) Ciao, alla prossima ricetta! Federica :-) www.mipiacemifabene.com Puoi trovarmi anche su facebook Twitter youtube per vedere tutte le mie video ricette :-) e su Instagram  Trovate il mio libro "Più Ricette Sane Meno Ricette Mediche" (Macro Edizioni) su Amazon , sul sito di Macrolibrarsi, in versione pdf su Gruppo Macro Grazie! :-D

8 commenti:

  1. Davvero simpatico anche il nome :-) Devo sperimentare gli anacardi sotto questo aspetto, mi incuriosiscono ^_^

    RispondiElimina
  2. Cioè dagli anacardi ne è uscita questa delizia???? WOW....ogni giorno se ne scopre una nuova!!!!
    Buona giornata e buon week end

    RispondiElimina
  3. Adoro gli anacardi,si tratta della frutta secca che mi piace in assoluto più di tutte e questo dessert e' senza ombra di dubbio di una bontà unica,mi ispira tantissimo:)).
    Bravissima come sempre Federica,hai sempre delle splendide idee:)).
    Un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  4. Anche questa ricetta sembra davvero deliziosa!
    Gli anacardi sono spesso sottovalutati, per non parlare dei datteri :)

    RispondiElimina
  5. Ieri ho fatto la tua crema al "mascalzone", davvero stupenda! Grazie mille!

    RispondiElimina
  6. Ho fatto la crema a Natale per accompagnare il mio panettone un po' troppo asciutto... Una rivelazione! Buonissima e sfiziosa! Da mangiare con le dita! Grazie

    RispondiElimina
  7. Una ricetta buonissima! Complimenti!
    Grazie,ho fatto un figurone!

    RispondiElimina
  8. Come si potrebbe adattare la ricetta della crema per farne una adatta a farcire una torta a strati ? Grazie

    RispondiElimina