Iscriviti a mipiacemifabene ;-)

Facebook

giovedì 29 ottobre 2015

© nuturella sugarfree


Buongiorno :-) Visto che me la chiedete in tantissime/i ho deciso di lasciarvi sul blog la ricetta della "nuturella" senza zucchero contenuta all'interno del mio libro "Più ricette sane meno ricette mediche" edito da Macro. La ricetta è raccolta nella sezione dedicata ai dessert salutari "Peccati di gola senza peccato". Con queste dosi otterrete circa 300 g di crema di nocciole... Vi avviso; è davvero buonissima!!! Passiamo subito ai dettagli...


Ingredienti:
200 g di nocciole tostate
50 g di cioccolato fondente
1 cucchiaio di cacao amaro
100 g di datteri Medjoul
¼ di cucchiaino di vaniglia
6 cucchiai di acqua (se occorre puoi aggiungerne di più)
3 cucchiai di olio di germe di mais bio (o di riso, di girasole, di vinaccioli)

Procedimento:
Frulla le nocciole in un robot da cucina abbastanza potente, avendo cura di fare qualche pausa ogni tanto, finché otterrai una crema vellutata e liscia. Aggiungi il cioccolato fondente, il cacao amaro, i datteri, la vaniglia, l’acqua, l’olio; continua a frullare fino ad avere la giusta consistenza. Trasferisci la crema di nocciole in un vasetto. La puoi gustare subito su una fetta di pane o usarla per farcire dolci. I giorni seguenti la dovrai conservare in frigo, tenendo presente che la bassa temperatura la renderà più solida. “Nuturella” è davvero sana ed è buonissima! In altre parole Mipiacemifabene ;-) 
Puoi trovare tante altre ricette originali corredate delle rispettive fotografie all'interno del mio libro "Più ricette sane meno ricette mediche" disponibile in tutte le librerie. 


Ciao, alla prossima ricetta! Federica :-) www.mipiacemifabene.com Puoi trovarmi anche su facebook Twitter youtube per vedere tutte le mie video ricette :-) e su Instagram Grazie! :-D

20 commenti:

  1. Buongiorno, ricetta interessante!!! Una domanda La vaniglia come deve essere? in polvere? Non l'ho mai usata ...grazie Donatella
    p.s. complimenti per il blog!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Donatella :-) Io utilizzo la vaniglia in polvere biologica che trovo al biomarket. In polvere è comoda perché riesco a dosarla meglio. Non costa poco però se la prendi di qualità, con un sapore e un profumo più intenso, un piccolo vasetto può durare anche 1 anno! Se vuoi si trova anche in baccelli o liquida (quest'ultima non so se contiene solo la vaniglia come ingrediente) ma non saprei darti indicazioni precise sulle dosi visto che non ho familiarità. Ti Sconsiglio la vanillina che di naturale non ha proprio niente... Grazie a te per essere passata a trovarmi. Ciao buona cucina e a presto
      Federica :-)

      Elimina
  2. Ciao Federica, favolosa ricetta. Mi daresti un'informazione? Quanto si conserva in frigo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Lara :-) La "nuturella" si conserva per 3/5 giorni in frigorifero, tieni presente che potrai tenerla solo il primo giorno fuori poi una volta riposo in frigo diventerà più solida.

      Elimina
  3. Há muito que quero fazer nutella em casa, esta ficou maravilhosa
    Vou levar a receita

    RispondiElimina
  4. Ciao Federica! Questa ricetta sarà una vera bontà! Complimentissimi! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  5. Come vorrei trascorrere un pomeriggio con te, io porto il pane, tu mi fai questa delizia ed il resto delle chiacchiere vien da sé :-)

    RispondiElimina
  6. Grazie per questa golosissima ricetta Federica... ottima l'idea dei datteri, in sostituzione dello zucchero che bontà!!!!

    RispondiElimina
  7. Ho preso già appunti, la prossima crema spalmabile la farò seguendo la tua ricetta! :) Grazie della condivisione!
    A presto, baci.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Ciao Federica, ti seguo con piacere gia' da un po' su Fb, questa ricetta è fantastica, un'ingegnosa idea quella di sostituire lo zucchero con i datteri. Complimenti!

    RispondiElimina
  12. Fighissima l'idea dei dattei. Sei grande Fede, l'ho sempre detto io ^_^

    RispondiElimina
  13. Ciao Federica, sei in gamba continua così e grazie per rendere le nostre cucine dei posti più sani! Io ti seguo e diffondo il verbo!
    Sentite, ma solo a me capita che la Nuturella impazzisca? Quando aggiungo malto (nella versione con zucchero), olio e latte s'incavola e i grassi si separano. Uffi! Io non posso vivere senza Nuturella e neanche le mie figlie!

    RispondiElimina
  14. Federica posso sostituire i datteri con le prugne secche?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Carmen, per questa ricetta in particolare le prugne secche non sono molto adatte, così come l'uvetta perché hanno una nota acida invece i datteri sono dolci. Non so perché tu voglia sostituirli ma sappi che a me i datteri mangiati da soli non piacciono affatto invece nelle ricette stanno bene perché conferiscono dolcezza ma non un particolare sapore, per questo sono più adatti. Considera anche che le prugne secche ne modificherebbero il colore, ad ogni modo se vuoi puoi provare ma la ricetta originale è testata coi datteri. Grazie per essere passata.
      Federica

      Elimina
  15. Grazie Federica per la gentile risposta, preferirei evitare i datteri che sono tropicali e innalzano l'indice glicemico per via della loro troppo dolcezza.magari provo a fare una versione senza nulla e vediamo come viene. Grazie ancora e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen, per quanto riguarda l'aspetto "tropicale" non posso proprio contraddirti ma sul fatto che innalzino troppo la glicemia avrei qualcosa da obbiettare; in effetti i datteri sono molto dolci ma contengono tantissime fibre che rallentano tanto l'assorbimento degli zuccheri. Inoltre in questa ricetta ci sono le nocciole che grazie a fibre e grassi, rallentano ulteriormente l'assorbimento. Ciao e grazie ancora per essere passata :-)

      Elimina